Blogs

Una nuova misteriosa classe di transienti scoperta nel Chandra Deep Field South

 

Un gruppo internazionale (che include membri del nostro Dipartimento) ha scoperto un misterioso lampo di raggi X utilizzando l'osservatorio a raggi X Chandra della NASA, nell'immagine più profonda mai ottenuto nella banda X. La sorgente di raggi X è situato in una regione del cielo noto come Chandra Deep Field-Sud (CDF-S). Nei suoi 17 anni di funzionamento, Chandra ha osservato questo campo molte volte, per un tempo in un tempo di esposizione totale di 7 milioni secondi, pari a due mesi e mezzo di osservazione continua.

La press-release con tutte le immagini e commenti si trova qui: chandra.harvard.edu/photo/2017/cdfsxt1/

L'articolo scientifico è pubblicato su MNRAS: arxiv.org/abs/1702.04422

Le nanotecnologie che consentono di simulare un Whormhole

Pubblicato su arXiv e in uscita su International Journal of Modern Physics D uno studio dei colleghi S.Capozziello e F. Tafuri sulla possibilità di realizzare in laboratorio modelli di Wormhole attraverso l'impiego di nanotecnologie. La notizia ha avuto ampia risonanza sulla stampa. Potete trovare sotto i link ad alcuni articoli di taglio più divulgativo: 

 

 

Congresso AGN12 per la prima volta a Napoli

Quest'anno, per la prima volta, il Congresso Nazionale sui Nuclei Galattici Attivi, si svolgerà a Napoli presso il centro Congressi della Federico II in via Partenope.

La Conferenza, con oltre un centinaio di partecipanti, riunisce la comunità nazionale che studia i Buchi Neri supermassicci presenti al centro delle galassie e si svolgerà dal 26 al 29 Settembre. Tutte le informazioni ed il programma sono reperibili sul sito del convegno all'indirizzo: http://astrofisica.fisica.unina.it/AGN12

Sulla distribuzione degli Ammassi Globulari nell'Ammasso di Fornax

È apparso sul sito dell’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics il recente risultato ottenuto da gruppo di Astrofisica, all'interno della collaborazione Fornax Deep Survey, e pubblicato sull’Astrophysical Journal. Essendo pubblicata su un sito americano l’articolo enfatizza il ruolo dei collaboratori statunitensi, ma il lavoro è stato pensato e sviluppato in massima parte a Napoli da Raffaele D’Abrusco, Maurizio Paolillo, Massimo Capaccioli e Peppe Longo.

L'articolo completo in inglese si trova qui: https://www.cfa.harvard.edu/news/su201611

Reference(s): 
"The Extended Spatial Distribution of Globular Clusters in the Core of the Fornax Cluster," R. D'Abrusco, M. Cantiello, M. Paolillo, V. Pota, N.R. Napolitano, L. Limatola, M. Spavone, A. Grado, E. Iodice, M. Capaccioli1, R. Peletier, G. Longo, M. Hilker, S. Mieske, E.K. Grebel, T. Lisker, C. Wittmann, G. van de Ven & G. Fabbiano, ApJ 819, L31, 2016.

 

 

Scoperte napoletane: a caccia di sorgenti gamma non identificate

Alla ricerca di raggi gamma dagli Stati Uniti a Napoli, passando per Cile, Messico e Isole Canarie: questi sono solo alcuni dei luoghi della ricerca di Raffaele D'Abrusco, oggi astrofisico del Dipartimento di Fisica dell'Università di Napoli Federico II.  Una ricerca che, proprio in questi giorni, ha portato alla pubblicazione sulle prestigiose riviste Astrophysical Journal e Astronomical Journal degli ultimi due articoli di una serie di lavori che descrivono i risultati di un ampio progetto di ricerca internazionale, sullo studio dei Blazar, con ripercussioni sulla nostra conoscenza sulla natura della materia oscura.

Potete leggere i dettagli della notizia sulle News di Ateneo

Aperte le prenotazioni per l'uso del Telescopio

 

 Per prenotare l'uso del Telescopio de Ritis gli studenti possono consultare la pagina: http://astrofisica.na.infn.it/?q=telescopio_rdr

Le immagini del Telescopio de Ritis su Facebook

 

Le immagini acquisite dagli studenti del Dip.di Fisica sono su Facebook: www.facebook.com/pages/Telescopio-de-Ritis/

Supernova in Messier 82 scoperta dagli studenti dell'Università di Londra

Students and staff at UCL’s teaching observatory, the University of London Observatory, have spotted one of the closest supernova to Earth in recent decades. At 19:20 GMT on 21 January, a team of students – Ben Cooke, Tom Wright, Matthew Wilde and Guy Pollack – assisted by Dr Steve Fossey, spotted the exploding star in nearby galaxy Messier 82 (the Cigar Galaxy).

The discovery was a fluke – a 10 minute telescope workshop for undergraduate students that led to a global scramble to acquire confirming images and spectra of a supernova in one of the most unusual and interesting of our near-neighbour galaxies.

Link: www.ucl.ac.uk/maps-faculty/maps-news-publication/maps1405

Conference "The restless nature of Active Galactic Nuclei", Napoli 20-23 May 2013


On May 20-23, 2013 the Conference "The restless nature of AGNs: variability as a probe of the central engine" will be held in Naples, hosted by the Federico II University and supported by INAF-Capodimonte Observatory and the Italian Society of Physics of Gravitation (SIGRAV).

Informations, registration form and additional details can be foud at the conference website: http://astrofisica.na.infn.it/restlessAGN

Proposte di Tesi di Laurea

 Nella sezione Formazione e Didattica potete trovare una lista delle proposte di Tesi offerte dai membri del gruppo di Astrofisica, e l'elenco delle Tesi in Corso.

Syndicate content